Archivio mensile Ottobre 2019

DiAristide Banfi

Il mestiere dall’idraulico oggi

Nell’età digita ci sono mestieri che purtroppo si son perduti, altri che sono nati e altri ancora che si sono modificati. Tendenzialmente si è portati a pensare che i lavori più difficili da svolgere siano poi quelli che richiedono un corso di studi universitario specifico.

In realtà esistono lavori che sono molto complessi, perché non hanno solo bisogno di competenze teoriche ma anche di conoscenze pratiche e che richiedono tempo, costanza e professionalità. Questi ultimi sono mestieri per i quali competenza e fiducia del cliente procedono di pari passo, mestieri antichi quanto il mondo che una volta trovato il professionista giusto non ce lo si fa scappare. Il mestiere dell’idraulico rientra a pieno titolo nel caso di cui si è parlato.

In che consiste il lavoro dell’idraulico?

Quella dell’idraulico è una figura professionale che interviene in ambito d’impianti civili ed industriali. Un ruolo il suo, che è interpellato in caso d’impianti di riscaldamenti, caldaie, condizionatori e i comuni impianti idraulici come le tubature e tutto ciò che è inerente al mondo dell’acqua.

Quello che apparentemente sembra un mestiere semplice invece prevede una conoscenza, da parte di chi lo esercita, in ambito di meccanica dei fluidi e termotecnica. Con l’ innovazione tecnologica,le competenze dell’idraulico contemporaneo si sono ampliate arrivando anche a dover svolgere compiti come l’istallazione di impianti radianti a pavimenti, soffitti e pareti oppure caldaie a pellet, pompe di calore ed impianti di ricambio d’aria. Fare l’idraulico quindi significa innanzitutto occuparsi a 360° di tutto ciò che concerne la progettazione, installazione, gestione e manutenzione degli impianti.

Il primo passo che un idraulico fa è quello di progettare il sistema idraulico di un edificio, considerando la dimensione e la portata che deve avere l’impianto. Quindi l’idraulico crea un modello al cui interno vanno considerata la disposizione dei tubi, allacciamenti, rubinetti, pressurizzatori, scarichi, contatori e pompe.

Il tutto va studiato anche in termini di costi e tempi. Ovviamente questo progetto non viene compiuto a mano ma attraverso un software CAD 2D e 3D. Dopo questa prima fase, l’idraulico si occupa anche della realizzazione .

Esegue quello che è stato stabilito dal progetto, collocando le tubazioni in modo tale da distribuire l’acqua e allacciare anche il sistema fognario. Collega lavandini, servizi igienici, lavastoviglie, serbatoi, refrigeratori, pozzetti, depuratori e fosse biologiche. Tutto l’impianto, per evitare la dispersione di calore, deve rispettare i disegni di legge ed essere realizzato interamente in tenuta stagna, evitando che l’acqua ristagni dando luogo alla proliferazione di batteri .

Un altro compito dell’idraulico è quello della manutenzione ordinaria. Questo è il motivo più diffuso per cui un idraulico interviene e riguarda soprattutto perdite d’acqua delle tubature, scarichi intasati, lavatrici che perdono ecc. in questi casi è fondamentale la tempestività dell’intervento e dell’analisi del problema.

Per un idraulico è fondamentale la strumentazione specifica come:pinze taglia-tubi e piega tubi, chiavi serratubi, alesatrici, filettatrici, saldatrici. Le competenze devono essere esercitate anche in ambito di legislazione infortunistica per prevenire gli incidenti sul lavoro.

Per tutti questi compiti specifici, chiunque volesse diventare idraulico deve intraprendere un periodo d’apprendistato, una sorta di tirocinio in cui, affiancato ad uno specialista del settore, si possa applicare ciò che in linea teorica si è già acquisito da un istituto tecnico. Questo lavoro d’artigianato è molto richiesto e specifico, per questi motivi è un lavoro molto richiesto sul mercato a patto che mantenga determinati requisiti.

Quali caratteristiche deve avere un idraulico professionale:

Innanzitutto un idraulico professionale deve essere flessibile in termini di orari di lavoro, disponibile 24 ore su 24 e disposto a spostarsi in tempi brevi, per ottimizzare i tempi di risoluzione del problema. Deve avere dei feedback positivi, infatti è dimostrato che il mestiere dell’idraulico procede per passaparola e che se ci si trova bene , il più delle volte, si viene consigliati da altri che hanno provato e apprezzato l’operato.

Per questi motivi figura professionale dell’idraulico deve essere dotata anche di carisma e doti comunicative che suscitino fiducia e chiarezza nei clienti. A tal proposito è necessario che ci sia una trasparenza nella qualità dei prodotti utilizzati e che sia garantito un rapporto qualità della prestazione/prezzo, perché spesso la necessità dei clienti porta il professionista a speculare sui prezzi di mano d’opera. Un idraulico deve avere spiccate capacità di problem solving, resistenza fisica ed autonomia lavorativa. Ma è necessario capire come reperire oggi un idraulico.

Vantaggi del Web nella ricerca di un idraulico

Oggi il web ha semplificato la ricerca di molti professionisti, aiutandoci non solo attraverso il gps nella localizzazione di un professionista più vicino a noi, ma anche nel permetterci di valutare la prestazione del lavoro. Confrontando le diverse opinioni sul web è possibile stabilire quale sia l’idraulico più adatto alle proprie esigenze in termini di prezzo e professionalità. Ci sono moltissime piattaforme per individuare idraulici e in più app per smartphone che velocizzano la ricerca.

Tra queste su Roma un ottimo riferimento è il sito idraulico-roma.me.