Attività fisica per rimuovere la cellulite – consigli

Diadmin

Attività fisica per rimuovere la cellulite – consigli

Fare regolare attività fisica è fondamentale per rimuovere la cellulite e per mantenersi in forma tutto l’anno. Sono tanti gli sport capaci di dare ottimi risultati e di limitare ed eliminare gli inestetismi da parti sensibili come glutei, cosce e addome, che si consiglia di praticare almeno 2 o 3 volte alla settimana e per circa 10 mesi all’anno. Scoprite come sentirsi bene e senza cellulite in questa guida.

Perché l’attività fisica è anticellulite?

L’attività fisica è il primo passo da fare per eliminare la cellulite e prevenirla. Qualsiasi sia lo sport da voi scelto andrà svolto almeno 2 o 3 volte a settimana e per circa 30/40 minuti, infatti per avere risultati duraturi e visibili bisogna essere costanti e fare gli esercizi con cognizione, quindi meglio farsi seguire da un esperto. Anche una semplice camminata o il muoversi il più possibile in casa aiuta tutto l’organismo: i tessuti vengono maggiormente ossigenati, la circolazione migliora, le articolazioni si mantengono attive e i muscoli vengono tonificati.
Soprattutto per quanto riguarda la cellulite è necessario migliorare la circolazione sanguigna, eliminare la ritenzione idrica e sciogliere l’adipe in eccesso: effetti garantiti dalle discipline sportive e dall’attività fisica costante. Non meno importante è anche il miglioramento dell’umore e l’aumento dell’autostima e della motivazione che lo sport dona.

Gli sport anticellulite

In linea generale qualsiasi sport apporta benefici all’intero organismo e contribuiscono a dare tonicità ai tessuti e a migliorare la circolazione sanguigna. Si rivelano particolarmente efficaci contro la cellulite, gli accumuli adiposi e la ritenzione idrica gli sport aerobici. “L’allenamento aerobico è senza dubbio quello più indicato. L’ideale è un esercizio prolungato di almeno 40-60 minuti, con il raggiungimento di frequenze cardiache moderate: la corretta circolazione sanguigna e quindi una giusta ossigenazione dei tessuti è sicuramente da privilegiare nel programmare un intervento anticellulite”.
Questo è ciò che dichiara Monica Fabbri, medico dello sport. Per non consumare troppo ossigeno, che in realtà peggiora la situazione, è bene scegliere sport che stimolano la circolazione ma non in modo forzato. Tra le attività da preferire ci sono sicuramente quelle da svolgere in acqua come il classico nuoto, l’acquagym e l’hydrobike: l’acqua svolge un massaggio continuo che tonifica maggiormente i tessuti. Altrettanto efficaci sono le camminate, la corsa e il nordic walking che migliora anche la postura, l’aerobica, il kickboxing e la danza.

Come potenziare l’effetto anticellulite dell’attività fisica

Per contrastare la cellulite, soprattutto se radicata si deve non solo fare attività fisica regolare ma anche mangiare in modo sano ed equilibrato e utilizzare cosmetici specifici, se non sottoporsi a trattamenti mirati nei centri estetici. Tra questi sono ideali i bendaggi anticellulite, i fanghi, i trattamenti con radiofrequenza e i massaggi linfodrenanti e anticellulite appunto. sarà la vostra estetista a consigliarvi sul trattamento per voi ideale e sulla frequenza col quale sottoporvi a questi. Esistono poi creme e lozioni molto valide da usare in autonomia a casa e che abbinate ad attività sportiva e ad un’alimentazione sana vi daranno ottimi risultati. Non solo, potrete anche indossare capi che stimolano la circolazione, a compressione graduata, ai raggi infrarossi a bassa frequenza o con sostanze funzionali microincapsulate studiati anche per lo sport.

Info sull'autore

admin administrator

1 commento finora

ClaudiaPubblicato il8:05 am - Giu 20, 2019

Ottimo articolo, ti ringrazio. Il tuo modo di spiegare le cose è davvero unico. Continua così.

Lascia una risposta