Vive meglio chi ha un’auto di proprietà o chi la noleggia?

Diadmin

Vive meglio chi ha un’auto di proprietà o chi la noleggia?

Nel corso degli ultimi anni si parla sempre più di frequente della possibilità di puntare su delle alternative rispetto all’acquisto di un’auto. Ebbene, quella che si sta facendo più strada è senz’altro rappresentata dal noleggio a lungo termine. L’affitto delle auto vi permette di optare per un veicolo di classe superiore. Prendiamo, ad esempio, le offerte di noleggio a lungo termine BMW o altri marchi famosi: cerchiamo ora di confrontare gli aspetti più convenienti per il nlt e l’acquisto di una vettura.

Cosa è più conveniente

Il primo aspetto di cui tener conto per effettuare il raffronto tra queste due soluzioni per chi va alla ricerca di una nuova vettura è senz’altro rappresentato dall’arco di tempo in cui si vuole disporre di una certa auto.

Ad esempio, ci sono persone che vogliono mettersi alla guida di modelli sempre innovativi e di recente produzione, sostituendoli con le nuove generazioni molto di frequente. Ebbene, in questi casi, c’è un’altra soluzione che si affianca all’acquisto di un’auto e può rivelarsi una mossa estremamente conveniente, ovvero il noleggio a lungo termine.

La stipula di un simile contratto, infatti, prevede una durata minima pari a 24 oppure 36 mesi. Se l’intenzione fosse quella di scegliere una certa vettura per tale durata e poi, eventualmente, puntare su un modello completamente differente, anche magari per delle esigenze familiari differenti, è chiaro che conviene pensare molto seriamente al noleggio a lungo termine.

Il costo della vettura

Qualora il periodo di impiego dell’auto dovesse estendersi, è chiaro che la soluzione da prediligere dovrebbe essere l’acquisto, dato che permette un migliore ammortamento dell’investimento iniziale. È necessario mettere in evidenza come il raffronto tra queste due opzioni passa inevitabilmente anche dall’analisi delle modalità di spesa. Tutti coloro che puntano sul noleggio a lungo termine devono sopportare il pagamento di un canone mensile. All’interno di tale somma sono comprese varie voci che, invece, con l’acquisto dovrebbero essere valutate in maniera differenziata. Ad esempio, all’interno del canone sono presenti spese come quella relativa all’assicurazione, piuttosto che alle attività di manutenzione ordinarie e straordinarie, come ad esempio il cambio tra gomme invernali e gomme estive. Rimane esclusa dal canone mensile la spesa per la benzina o il carburante necessario all’auto scelta.

Quando scegliere l’acquisto di un’auto

L’investimento legato all’acquisto di un’auto è una mossa vantaggiosa quando si ha la necessità di avere a disposizione una vettura il prima possibile, avendo una completa disponibilità. Tutti coloro che prendono la decisione di comprare un’auto, infatti, spesso e volentieri hanno intenzione di usarla per tanti anni. Sia la manutenzione che l’assicurazione rc auto sono delle incombenze che dovranno essere gestite chiaramente in totale autonomia da parte di chi è proprietario. D’altro canto, l’uso della vettura non dovrà sottostare ad alcun contratto di noleggio con una specifica società. Infine, l’auto si può vendere come e quando si vuole.

Quando scegliere il noleggio auto a lungo termine

In gran parte dei casi, la soluzione rappresentata dal noleggio a lungo termine viene sfruttata da parte di imprese e lavoratori dotati di partita Iva. Il motivo è spesso legato a convenienza dal punto di vista fiscale, con la possibilità di avvantaggiarsi delle relative detrazioni. D’altro canto, con il passare degli anni, la formula del noleggio a lungo termine si è notevolmente diffusa anche tra gli utenti privati che sono abituati a sostituire la propria vettura molto di frequente.

Tra i principali vantaggi legati a una simile soluzione troviamo senz’altro la possibilità di pianificare un po’ tutti i costi. Infatti, il canone mensile è fisso e certo, mentre si possono trovare pure delle offerte e promozioni per cui non serve versare nessuna somma alla stregua di anticipo. È chiaro che, in quest’ultimo caso, si dovrà sostenere il pagamento di una rata mensile dall’importo lievemente maggiore, per compensare proprio il fatto di non aver versato alcuna somma a titolo di anticipo.

Info sull'autore

admin administrator